Tutti i contributi del blog > Traduttori tecnici e revisori, Terminologia > Garanzia di qualità grazie alla gestione del data base terminologico – come metterla in pratica internamente?

Garanzia di qualità grazie alla gestione del data base terminologico – come metterla in pratica internamente?

Ci viene sempre chiesto come riusciamo a garantire testi e traduzioni migliori grazie al nostro sistema di garanzia di qualità. Accanto al processo di certificazione di qualità condotto da professori, la gestione del data base terminologico e il nostro servizio di terminologia rappresentano il fulcro del nostro servizio di qualità.

Cosa significa gestione terminologica nella quotidianità di un traduttore?

Eveline Antinoro, una delle nostre traduttrici, ci svela come funziona.

TP: In che modo le nostre liste terminologiche le agevolano il lavoro?

EA: Le liste terminologiche mi facilitano il lavoro, perché ho la possibilità di avere a portata di mano la terminologia corretta per ciascun cliente. Non devo riflettere a lungo sulle scelte terminologiche, perché mi basta cercare nella mia Translation Memory, come ho tradotto le varie espressioni tecniche per quel cliente l’ultima volta. Nella lista terminologica o nel glossario ho tutto a portata di mano. Per renderne più comoda la consultazione,inoltre, utilizzo due monitor.

TP: Quanto più rapidamente riesce a lavorare grazie alle liste terminologiche?

EA: Non so quantificarlo precisamente, ma sono sicuramente più veloce, in quanto devo consultare solo una lista o un glossario grazie alla terminologia del cliente.

TP: È in grado di quantificare, quanto tempo, in media, riesce a risparmiare grazie alla terminologia a disposizione?

EA: Tutto dipende dalla lunghezza del testo. Si può passare dal risparmiare alcuni minuti a testo, fino addirittura ad alcune ore, se si tratta di più testi, di un testo lungo che contiene numerose espressioni tecniche o, ancora, se il cliente è nuovo per me e non conosco le espressioni tecniche utilizzate.

TP: Con quale software di traduzione lavora?

EA: Lavoro con Wordfast.

Evelyne Antinoro

Evelyne Antinoro

TP: Utilizza le tabelle Excel o le banche dati terminologiche di MultiTerm?

EA: Come già accennato, lavoro con Wordfast e utilizzo tabelle Excel. Questo strumento mi permette di ampliare il mio glossario con tabelle Excel. Così salvo dalla tabella terminologica solo la mia combinazione linguistica come file txt e importo il file nel mio glossario. In questo modo ho sempre la corretta terminologia a portata di mano, risparmiando molto tempo. Con un paio di click importo il termine corretto nelle traduzioni, senza bisogno di scrivere l’intera parola. In questo modo sono certa di non fare alcun errore di battitura, risparmiando anche molto tempo.

TP: Le risulta impegnativo utilizzare le tabelle Excel?

EA: No, anche perché salvo solo la terminologia di alcuni clienti (ovvero i maggiori, per i quali traduco molti file). Per gli altri ricerco direttamente la terminologia nella tabella Excel (Funzione di ricerca). Il copia-incolla dei termini è rapido e risulta più pratico di una qualsiasi ricerca in più glossari e in internet.

TP: Cosa fa, quando non trova un termine né nella lista terminologica, né da altre parti?

EA: (Beh, mi domando come mai proprio questo termine si trovi nel mio testo e da nessun’altra parte nel mondo :).)

Mi è successo spesso. Nella maggior parte dei casi si tratta di termini composti. Se possibile cerco di “scomporre” la parola, cercando il senso e le traduzioni in glossari e in rete. Se non trovo alcuna traduzione in italiano, cerco la traduzione in inglese. Spesso in questo modo ho più fortuna e capisco almeno di cosa si tratta e cosa si intende con quel termine. Se capisco il senso, cerco in rete dei termini corrispondenti in italiano (o anche in francese) nello stesso contesto. Il contesto, infatti, è sempre fondamentale. Attraverso dei “passaggi di avvicinamento” riesco a trovare la corretta traduzione.

TP: Che consigli darebbe a chi comincia a lavorare con una lista terminologica?

EA: Una lista terminologica può essere vista come un glossario personalizzato per il cliente. Può essere utile, dare un’occhiata generale alla lista terminologica, prima di cominciare la traduzione, per capire quali termini sono stati inseriti. Se non si conosce un termine o se si tratta di concetti specifici, si può consultare prima la lista terminologica e poi passare al glossario o alla ricerca in rete.

Come potete vedere, l’utilizzo di liste terminologiche comporta solo vantaggi. Le liste terminologiche esistenti vengono costantemente  ampliate e verificate insieme ai nostri clienti dalla nostra terminologa Sonja Portmann. Per questo è di fondamentale importanza che scarichiate costantemente le nuove liste terminologiche. Come potete sapere se siete in possesso della versione più recente? Nella denominazione della lista, Sonja Portmann indica sempre la data dell’ultimo aggiornamento.

Avete fatto anche voi delle esperienze simili o vorreste scambiarvi impressioni in merito insieme ad altri nostri traduttori? Raccontateci la vostra esperienza, lasciando un post nel nostro blog!

Marina Siedl (Project Management) & Sonja Portmann (Terminologia)

  1. 23 marzo 2011 a 11:10 | #1

    Terminologie ist in den wissenschaftlich-technischen Bereichen sehr wichtig. Dort muss man darauf achten, dass die gewählten Begriffe eindeutig und einheitlich sind, um Verwirrung zu vermeiden.
    Anders sehe ich das, zumindest was die Italienische Sprache betrifft, in Bereichen wie Marketing, Kommunikation, PR, Tourismus usw. Hier spielt die Rhetorik (immer noch) eine sehr grosse Rolle. Der Stil, die Formulierung und sogar der Rhythmus der Sätzen sind genau so wichtig wie die Wortwahl. Und, was die Sache besonders schwierig und herausfordernd macht, man kann nur selten auf eine gefundene gute Lösung sich verlassen, denn “varietas” ist gefragt. Dies bedeutet z.B. dass, anders als in Deutsch oder Englisch, Wiederholungen von gleichen Wörtern in darauffolgenden Sätzen zu meiden sind, genau so wie kakophonische Effekte (Missklang). Daher muss man viel mit Synonymen und Umschreibungen arbeiten, was sehr zeitaufwendig ist. Allerdings, für mich ist das gerade was der Reiz meiner Arbeit als Übersetzerin ausmacht und auch was sehr schwer macht, Maschinen anstatt Menschen in diesem Gebiet einzusetzen.

  2. Giovanna Marotta
    16 aprile 2011 a 13:55 | #2

    Liebe Morena

    Wir teilen deine Meinung voll und ganz. Bei technischen Texten ist eine einheitliche Terminologie unabdingbar. Jedoch wird es bei Marketing-Texten etwas schwieriger, denn hier können die Begriffe nicht 1 zu 1 übersetzt werden. Aus diesem Grund wird Translation-Probst bald seine Online-Software erweitern, sodass der Kunde uns genau angeben kann, wie sein Text übersetzt werden soll. Dies wird vor allem euch Übersetzern und Korrektoren eine grosse Hilfe sein und wird allfällige Missverständnisse vermeiden.

    Beste Grüsse
    Giovanna Marotta
    (Projektmanagerin)

  3. Marina Siedl
    18 aprile 2011 a 10:20 | #3

    Wir sind ganz deiner Ansicht – bei technischen Texten ist eine einheitliche Terminologie zwingend.
    Warum ist Terminologie aber auch bei Marketing-Texten entscheidend? Weil sie den Wiedererkennungseffekt beim Kunden steigert und eine Differenzierung von der Konkurrenz ermöglicht. Ein effizientes Marketing dank bewusst geprägter Corporate Language ist für das Branding eines Unternehmens unerlässlich und verleiht dem Unternehmen Glaubwürdigkeit durch seinen einheitlichen Auftritt.

  4. 18 aprile 2011 a 19:08 | #4

    Hi Morena

    Bei Marketing- und Werbetexten ist das Terminologie-Management auch wichtig für die Platzierung einer Website auf dem Internet. Für ein Unternehmen besteht das Ziel darin, über die Suchmaschinen möglichst rasch gefunden zu werden.
    Was für ein Gewinn, wenn ein Liftbauer bei der Eingabe von «Aufzug» bei Google gleich unter den ersten drei Adressen gezeigt wird! Übrigens: Such mal bei Google nach «Übersetzungsbüro» und schau, wer auf Platz 1 ist.

    Gerade weil Terminologie entscheidend ist für die Qualität von Texten, bieten wir unseren Geschäftskunden den Terminologie-Service kostenlos an. Mehr dazu in der Zeitschrift «Marketing & Kommunikation» (http://www.translation-probst.com/translation-probst-terminologie-marketing-kommunikation).

    Beste Grüsse
    Roman

  1. Nessun trackback ancora...