Tutti i contributi del blog > Traduttori tecnici e revisori, Fiere / Eventi, Professor Tell, Terminologia, Traduzione > Roman Probst, relatore in occasione dell’assegnazione del 7° Award-CC

Roman Probst, relatore in occasione dell’assegnazione del 7° Award-CC

In occasione dell’annuale assegnazione del premio nazionale Award Corporate Communications, la giuria ha assegnato per la settima volta un “Communicator” per la campagna pubblicitaria più innovativa. Prima della premiazione Roman Probst è intervenuto insieme al Dr. Guido Keel, docente ed esperto di media, e all’esperto di Google Beat Z’graggen, parlando dei vantaggi rappresentati dai social media per le Corporate Communications.

Vincitori dell’annuale Award-CC sono risultati l’associazione per la formazione professionale “login Berufsbildung”e l’agenzia di Zurigo “Jung von Matt/Limmat Public Relations” con le rispettive campagne “Con login il successo è a portata di mano” e “Tecmania – entra nel mondo della tecnologia”. Oltre a Award-CC, per la prima volta in Svizzera è stato assegnato anche un premio di categoria per le campagna dei social media. Dopo un’intensa fase di votazione, a cui hanno preso parte oltre 8400 persone su Facebook, la vittoria è andata a “DeinDeal.ch”, il gruppo d’acquisto che offre prodotti in promozione. Con la sua campagna incentrata sul Professor Tell, TRANSLATION-PROBST SA, ha raggiunto l’ottavo posto, superando così le campagne di Calida, Gillette e Mammut.

Fra una premiazione e l’altra si sono susseguiti interessanti interventi molto diversi fra loro. Hanning Kempe, CEO dello sponsor del premio Grayling Schweiz, con la sua relazione “Il ruolo della comunicazione nel complesso panorama della crisi dell’euro” ha ripreso la tematica d’attualità sulla valuta. Precedentemente Roman Probst, CEO di TRANSLATION-PROBST SA, è intervenuto insieme al Dr. Guido Keel, docente ed esperto di media all’Università di Winterthur e all’esperto di Google Beat Z’graggen, parlando dei vantaggi rappresentati dai social media per le Corporate Communications. Guido Keel ha affermato: “Solo se il target di riferimento riconosce un valore aggiunto nell’utilizzo del social media, si crea un vantaggio anche per l’azienda stessa.” Beat Z’graggen e Roman Probst hanno poi spiegato cosa comporta concretamente tale riconoscimento.

Se vi siete persi l’intervento di Roman Probst o desiderate riguardarvi con calma la presentazione, potrete scaricare qui il file PDF sui vantaggi derivanti dall’utilizzo dei social media nelle corporate communications (50 MB).

  1. 23 settembre 2011 a 17:10 | #1

    Super Präsentation!

  2. 26 settembre 2011 a 9:28 | #2

    Vielen Dank, Rico, für Dein Kompliment.
    Es war ein toller Event. “Persönlich” hat übrigens auch noch eine Meldung gemacht:
    http://www.persoenlich.com/news/show_news.cfm?newsid=97591
    Beste Grüsse
    Roman

  3. 10 novembre 2011 a 15:31 | #3

    Guten Tag, die Anmerkung ist ganz richtig! Da wir aber ein international tätiges Unternehmen, eine AG sind, verwenden wir die Abkürzung “S.p.A” damit Kunden aus Italien verstehen, dass wir eine AG sind.

  1. Nessun trackback ancora...