Archivio

Posts Tagged ‘Relazione’

Relazione di Roman Probst: TRANSLATION-PROBST SA come esempio di best practice per terminologia e corporate language

28 febbraio 2012

SDL, l’azienda di software leader mondiale nel settore della traduzione assistita e della gestione terminologica, sarà presente il 16 marzo a Basilea con un Best Practice Roadshow per agenzie di traduzioni. Il tema principale dell’incontro sarà dimostrare alle agenzie di traduzioni svizzere l’importanza del corporate language/terminologia. Inoltre si parlerà di come è possibile realizzare concretamente il lavoro terminologico.

Attualmente TRANSLATION-PROBST SA è la prima e unica agenzia di traduzioni a essere nota per l’offerta di un servizio terminologico gratuito per i clienti più fedeli, tanto che SDL, il nostro partner LSP, ha invitato il CEO della nostra azienda come relatore del best practice al Roadshow in programma a Basilea: il 16 marzo 2012 Roman Probst interverrà sul tema “L’importanza della terminologia nell’ambito del corporate language”. Nel corso della relazione verranno illustrati i significativi valori aggiunti dell’uniformità terminologica e le modalità con cui viene gestito il lavoro terminologico in TRANSLATION-PROBST SA.

La terminologia è una componente fondamentale della corporate identity. L’uniformità terminologica la rafforza e determina un aumento del riconoscimento dell’immagine da parte del cliente. In questo modo l’azienda può differenziarsi dalla concorrenza. Inoltre il crescente fabbisogno di traduzioni tecniche e il continuo aumento del numero di lingue d’arrivo rendono indispensabile e, quindi, estremamente preziosa, l’uniformità terminologica. Per questo motivo TRANSLATION-PROBST SA offre un servizio terminologico completo – perfino gratuito per i clienti più fedeli..

Siete traduttori o lavorate in un’agenzia di traduzioni? Iscrivetevi subito al Roadshow.

Maggiori informazioni  su terminologia e corporate language!

Roman Probst, relatore in occasione dell’assegnazione del 7° Award-CC

23 settembre 2011

In occasione dell’annuale assegnazione del premio nazionale Award Corporate Communications, la giuria ha assegnato per la settima volta un “Communicator” per la campagna pubblicitaria più innovativa. Prima della premiazione Roman Probst è intervenuto insieme al Dr. Guido Keel, docente ed esperto di media, e all’esperto di Google Beat Z’graggen, parlando dei vantaggi rappresentati dai social media per le Corporate Communications.

Vincitori dell’annuale Award-CC sono risultati l’associazione per la formazione professionale “login Berufsbildung”e l’agenzia di Zurigo “Jung von Matt/Limmat Public Relations” con le rispettive campagne “Con login il successo è a portata di mano” e “Tecmania – entra nel mondo della tecnologia”. Oltre a Award-CC, per la prima volta in Svizzera è stato assegnato anche un premio di categoria per le campagna dei social media. Dopo un’intensa fase di votazione, a cui hanno preso parte oltre 8400 persone su Facebook, la vittoria è andata a “DeinDeal.ch”, il gruppo d’acquisto che offre prodotti in promozione. Con la sua campagna incentrata sul Professor Tell, TRANSLATION-PROBST SA, ha raggiunto l’ottavo posto, superando così le campagne di Calida, Gillette e Mammut.

Fra una premiazione e l’altra si sono susseguiti interessanti interventi molto diversi fra loro. Hanning Kempe, CEO dello sponsor del premio Grayling Schweiz, con la sua relazione “Il ruolo della comunicazione nel complesso panorama della crisi dell’euro” ha ripreso la tematica d’attualità sulla valuta. Precedentemente Roman Probst, CEO di TRANSLATION-PROBST SA, è intervenuto insieme al Dr. Guido Keel, docente ed esperto di media all’Università di Winterthur e all’esperto di Google Beat Z’graggen, parlando dei vantaggi rappresentati dai social media per le Corporate Communications. Guido Keel ha affermato: “Solo se il target di riferimento riconosce un valore aggiunto nell’utilizzo del social media, si crea un vantaggio anche per l’azienda stessa.” Beat Z’graggen e Roman Probst hanno poi spiegato cosa comporta concretamente tale riconoscimento.

Se vi siete persi l’intervento di Roman Probst o desiderate riguardarvi con calma la presentazione, potrete scaricare qui il file PDF sui vantaggi derivanti dall’utilizzo dei social media nelle corporate communications (50 MB).

“La giornata della non-pubblicità”

11 maggio 2011
Jacques Séguéla trifft TRANSLATION-PROBST

Jacques Séguéla

Cosa sarebbe il mondo senza la pubblicità? Se c’è qualcuno che può rispondere a questa domanda, è Jacques Séguéla, ex consulente per le pubbliche relazioni di François Mitterrand e proprietario di HAVAS, una delle più importanti agenzie pubblicitarie a livello mondiale. Il suo intervento – 50 anni di esperienza in campo pubblicitario, innovazione e vitalità, concentrato in un’ora – ha letteralmente affascinato: impressionanti le sue esperienze, sagge le sue parole e facilmente comprensibili le sue argomentazioni. Senza pubblicità, nessuna indipendenza dei media; senza indipendenza dei media, nessuna democrazia: questo è quanto afferma Séguéla. Il pubblicitario Frank Bodin ha considerato Jacques Séguéla, a ragion veduta, un grande modello a cui ispirarsi. Già solo l’intervento di Séguéla è valso il viaggio fino a Lugano.

Roman Probst am Tag der Nicht-Werbung

Networking

Le limitazioni o addirittura i divieti dei mezzi pubblicitari non hanno senso. Nel corso dell’86a assemblea dei soci di Schweizer Werbung SW/PS, il 6 maggio, si è parlato proprio di pubblicità e di divieti pubblicitari. Poiché questa tematica interessa pubblicitari, politici e giornalisti, il motto della riunione è stato “La giornata della non-pubblicità”.

Dopo l’intervento di apertura da parte di Jacques Séguéla, hanno partecipato alla discussione sulla tematica “Un mondo senza pubblicità?” noti politici, giornalisti e operatori dei media sotto la guida del Consigliere nazionale Filippo Leutenegger:

  • Roger Brennwald, Presidente di Swiss Indoors Basilea: “Sport senza pubblicità?”
  • Roger de Weck, Direttore generale di SRG: “I media elettronici senza pubblicità?”
  • Hanspeter Lebrument, Presidente di Schweizer Medien: “La stampa senza pubblicità?”
  • Natalie Rickli, Consigliere nazionale: “La politica senza pubblicità?”
  • Michael Gibbert, Professore di marketing all’USI (Università Svizzera Italiana): “L’economia politica senza pubblicità?”

Le più vive congratulazioni e un grazie di cuore per il successo della manifestazione a Filippo Lombardi (Consigliere nazionale e Presidente di Schweizer Werbung), a Ursula Gamper (Direttore di SW) e Urs Schnider (Addetto alla comunicazione di SW).

Seminario all’università

15 dicembre 2009

In qualità di imprenditore ed ex universitario mi diverte motivare gli studenti verso un’indipendenza professionale. In università e nel corso di altri eventi ho spesso la possibilità di intervenire riportando la mia esperienza concreta agli studenti, mostrando come da un’idea iniziale si arriva alla costituzione di un’impresa.

Cordiali saluti dalle aule scolastiche

Roman Probst

Referat an Fachhochschule

9 maggio 2009

Probst hält Referat an Fachhochschule In qualità di imprenditore ed ex universitario mi diverte motivare gli studenti verso un’indipendenza professionale. In università e nel corso di altri eventi ho spesso la possibilità di intervenire riportando la mia esperienza concreta agli studenti, mostrando come da un’idea iniziale si arriva alla costituzione di un’impresa.

Cordiali saluti dalle aule scolastiche

Roman Probst